Sintesi - la rete dei servizi per l'impiego
  vai al sito web della  Provincia di Brescia
vai Home Portale Sintesi
vai al sito del Ministero per l'Innovazione e le Tecnologie
  | Home | Mappa | Contatti | Aiuto | Manuali\demo | Registrazione
  Operatività telematica>> | Datori lavoro | Cittadini | Operatori | Area personale | Login
  Servizi alle imprese L.68/99 * Modalità assunzione pubblici
CHI SIAMO
Presentazione
Home portale
Uffici
Politica della Qualità
Cpi e Ucm
Organi di partecipazione
OML
Osservatorio Mercato Lavoro
Pubblicazioni e
Monitoraggi
CITTADINI
Servizi
Bacheca pubblica
Offerte di Lavoro
Modulistica
Orientamento
DATORI DI LAVORO
Newsletter
Comunicazioni
La firma digitale
Comunicazioni
d'urgenza
Procedura di mobilità L.223\91
Prospetto
informativo L.68
Servizi
Modulistica
DISABILITA'
Newsletter
Piano disabili P.P.D
Bacheca pubblica
Offerte di Lavoro
La persona disabile
I datori di lavoro
PROGETTI
In corso
Conclusi
TIPOLOGIE DI LAVORO
Lavoro dipendente
Lavoro autonomo
Lavoro in cooperative
I tirocini o stage

BANDI E GARE

DEMO

MANUALI

MODULISTICA

NORMATIVA

NOVITA'/EVENTI




 
Modalità di assunzione

Al fine dell'adempimento dell'obbligo di assunzione le pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici non economici possono ricorrere alle seguenti modalità:

Riserva nei concorsi

Per le assunzioni tramite concorso (ai sensi dell'art. 35 comma 1 lettera A e comma 2, D. Lgs. 165/01), nel caso l'ente sia obbligato all'assunzione di persone disabili, i disabili partecipanti alla procedura selettiva hanno diritto alla riserva dei posti nella misura del 50% dei posti messi a concorso.
I bandi di concorso devono prevedere speciali modalità di svolgimento delle prove di esame, per consentire ai disabili di concorrere in condizione di parità con gli altri candidati.
I disabili che abbiano conseguito l'idoneità nei concorsi pubblici possono essere assunti, ai fini dell'adempimento dell'obbligo, anche se non versino in stato di disoccupazione ed oltre il limite dei posti ad essi riservati nei concorsi.
Normativa di riferimento: art. 16 L. 68/99


Chiamata numerica

La chiamata numerica degli iscritti nelle liste dell'Ufficio per il collocamento mirato, ai sensi dell'art. 7 comma 2 del DPR 333/00, art. 7 comma 2 della L. 68/99 e dell'art. 35 comma 1 lettera b e comma 2) del D. Lgs. 165/01, è tuttora possibile per gli enti pubblici.
In questo caso l'assunzione avviene in base all'ordine della graduatoria e alla qualifica richiesta, previa verifica, da parte del datore di lavoro, della compatibilità dell'invalidità con le mansioni da svolgere.
Questo tipo di chiamata è prevista limitatamente alla copertura di posti corrispondenti alle categorie A e B1 (ex qualifiche 3^ e 4^, per l'accesso alle quali non è previsto il concorso pubblico) e si effettua, presentando richiesta, direttamente all'ufficio collocamento mirato della provincia, specificando ruolo giuridico, qualifica richiesta e tipologia del contratto individuale.


Chiamata nominativa mediante convenzione

La L. 68/99 (ex art. 11 L. 68/99 e art. 7.4 DPR 333/2000) ha previsto la possibilità per gli Enti pubblici di stipulare apposita Convenzione di inserimento lavorativo o di integrazione lavorativa.


W3C Member  Sito Ufficiale del W3C  Validato CSS
FE4